OFFERTE & PROMO ESCLUSIVE!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Siti internet e responsive design, è ora di cambiare

Pubblicato da in Internet, SEO, Web Design On 21 aprile 2015

 
Si era intuito da varie notizie ufficiali e meno che sarebbe stata solo una questione di tempo prima che Google decidesse definitivamente di modificare i suoi processi di indicizzazione tenendo conto del tipo di design utilizzato dalle pagine. Ovviamente stiamo parlando dei standard di design responsive introdotti già con le marcature HTML5.

In parole povere per i meno esperti di cosa si tratta, cos’è un sito responsive? semplicemente un sito web il cui design e disposizione degli elementi di pagina non è fisso ma dinamico, in modo da consentire a testi, foto, ed elementi grafici di riallinearsi e disporsi coerentemente a seconda delle dimensioni e proporzioni dello schermo utilizzato da chi sta visitando il nostro sito.
Una good practice già da qualche tempo ampiamente consolidata ma che oggi più che mai con il traffico da dispositivi mobile (smartphone e tablet) che supera quello proveniente dai tradizionali monitor di PC e portatili, può rivelarsi determinante al successo di un sito web.
 
responsive design siti vertigo graphics

Il design responsive inoltre risolve un problema che da sempre affligge i siti internet, ovvero l’impossibilità di ottenere dinamicamente un design della pagina ottimale indipendente dal formato della finestra del browser e dello schermo utilizzato dai visitatori.

Spesso il cliente sottovaluta il reale valore che può dare un sito responsive al successo di un sito aziendale andando invece a concentrarsi su scelte stilistiche che hanno un valore puramente cosmetico; di fatto aldilà delle decisioni di Google che da oggi 21 Aprile 2015 penalizzerà nei risultati di ricerca quei siti che non garantiscono questo standard ottimale di accessibilità, è fondamentale capire che la diffusione di tablet e smartphone unitamente alla costante crescita dell’offerta di beni e servizi su web ha modificato le logiche di consultazione dei visitatori.

Poter accedere ad un sito da un dispositivo portatile significa che realisticamente il vostro visitatore e potenziale cliente non si trova più comodamente seduto ad una scrivania concentrato sulla navigazione come avveniva fino a qualche anno fa, ma piuttosto potrebbe essere alla fermata del bus, seduto al tavolo di un bar, o in spiaggia sdraiato sulla sabbia o chissà dove.
In circostanze o situazioni dove le tempistiche e modalità di consultazione si accorciano enormemente perché mentre si consulta un sito si sta già facendo qualcos’altro. Inoltre in un ambiente esterno dove possono subentrare molteplici distrazioni e le priorità di consultazione vengono costantemente rivalutate a seconda di quanto accade in un ambiente circostante sempre mutevole.

In quest’ottica diventano fattori chiave gli standard di design responsive che offrono al visitatore sempre l’impaginazione ottimale senza costringerlo a zoomare testi troppo piccoli o elementi di pagina che vengono tagliati fuori dallo schermo. In altre parole ad abbreviare in modo considerevole i tempi di consultazione già di per se enormemente ridefiniti dalle logiche di navigazione in mobilità.
Ultimo ma non meno importante considerazione da fare, è che unitamente a queste scelte di design dinamico anche i contenuti grafici e testuali devono adeguarsi a queste moderne logiche di fruizione. Testi troppo verbosi, poco originali o banalmente commerciali, allontaneranno presto il vostro visitatore che con un paio di clic può rapidamente trovare un sito che offre servizi o prodotti analoghi al vostro ma presentati in maniera più chiara, immediata ed accessibile.

I nostri siti vertigo graphics adottano già da qualche anno questi standard sia in termini di responsive design che di strutturazione dei contenuti. Ma se stai invece pensando di rendere più competitivo il tuo sito, migliorandone l’accessibilità e quindi da oggi anche l’indicizzazione Google contattaci per un preventivo gratuito, possiamo ridisegnare il tuo vecchio sito adottando i nuovi standard HTML5 responsive o eventualmente valutare se affiancare a quello esistente una versione sempre responsive ma semplificata già ottimizzata per smartphone e tablet che verrà caricata in automatico quando il visitatore sta utilizzando tali dispositivi.


CONDIVIDI CON:

4 anni fa / Commenti disabilitati su Siti internet e responsive design, è ora di cambiare

21

APR

No

Commenti